SCEGLI COSA VISUALIZZARE

1 LICEO CLASSICO
2 LICEO MUSICALE
3 ENTRAMBI I LICEI

Scegli una delle voci sopra se vuoi visualizzare solo le informazioni specifiche del classico o del musicale

IscrizioniOrientamentoIl Giardino di Apollo

Una buona testa e un buon cuore sono una combinazione formidabile. Ma quando ci aggiungi una lingua o una penna colta, allora hai davvero qualcosa di speciale.
(Nelson Mandela)

LINK

gdpr Amministrazione Trasparente Albo Pretorio On-Line Piano Formazione Docenti pon Moodle

NETWORK

ISLN space Cambridge space Mathesis

SOCIAL

Regolamento d'Istituto

Di seguito un breve estratto dal Regolamento d'Istituto. Per leggere la versione completa scaricate il documento pdf

PREMESSA
Il Liceo Classico e Musicale Statale “Francesco Petrarca” è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione della conoscenza e lo sviluppo della coscienza critica, contribuisce allo sviluppo della personalità dei giovani anche attraverso l'educazione alla consapevolezza, alla responsabilità e all'autonomia individuale e persegue il raggiungimento di obiettivi culturali adeguati all'evoluzione delle conoscenze e all'inserimento nella vita lavorativa.

LIBERTA' FONDAMENTALI
La vita della comunità scolastica si basa sulla libertà di espressione, di pensiero, di coscienza e di religione, sul rispetto reciproco di tutte le persone che la compongono, nel ripudio di ogni barriera ideologica, sociale e culturale.
Il Liceo Classico e Musicale Statale “Francesco Petrarca” si adopera, con l’aiuto di tutte le sue componenti, a valorizzare le differenze e si oppone con fermezza ad ogni atto di discriminazione per razza, sesso, credo politico e religioso, provenienza familiare, condizioni sociali e culturali, orientamento sessuale, infermità.

FORMAZIONE DELLA PERSONALITA' DEGLI ALUNNI E LIBERTA' DI INSEGNAMENTO
Nel rispetto dell’art. 33 della Costituzione Italiana e degli ordinamenti della scuola stabiliti dal D. Lgs. 297/94 e successive modifiche, ai docenti è garantita la libertà di insegnamento intesa come autonomia didattica e come libera espressione culturale del docente.
L'esercizio di tale libertà è diretto a promuovere, attraverso un confronto aperto di posizioni culturali, la crescita del discente in tutte le sue dimensioni e la piena formazione della personalità degli alunni, di cui è rispettata la coscienza morale e civile.

DIRITTI
I diritti della componente studentesca sono discipl inati dall'art. 2 dello "Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria" e si ricorda in particolare che gli studenti hanno diritto: a) a ricevere una formazione culturale qualificata, aperta alla pluralità delle idee; b) ad essere informati sulle decisioni e sulle norme che regolano la vita della scuola; c) a partecipare in modo attivo e responsabile alla vita scolastica; d) ad essere valutati in modo tempestivo e trasparente ; e) a riunirsi in assemblea studentesca a livello di classe e di Istituto, nel rigoroso rispetto della normativa vigente in materia di riunioni e di assemblee degli studenti.

DOVERI
I doveri della componente studentesca sono disciplinati dall'art. 3 dello "Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria" e si ricorda in particolare che gli studenti sono tenuti: a) a frequentare regolarmente i corsi e ad assolvere a ssiduamente agli impegni scolastici; b) ad avere nei confronti del Dirigente Scolastico, del Corpo docente, del Personale non docente e dei propri compagni lo stesso rispetto, anche formale, che chiedono per se stessi e a tenere all'interno dell'Istituto un comportamento civile ed educato; c) ad esercitare i loro diritti e ad adempiere ai loro doveri in modo corretto e coerente con i principi di cui ai precedenti articoli 1, 2, 3; d) ad osservare scrupolosamente le disposizioni dettate dal presente Regolamento; e) ad utilizzare correttamente macchinari e sussidi di dattici e a rispettare le strutture dell'Istituto, evitando di arrecare qualsiasi danno al patrimonio della scuola; f) ad usare un abbigliamento che si ispiri a criteri di semplicità, decoro e sia adatto alle diverse attività scolastiche. 2. L'inosservanza del presente articolo è sanzionata s econdo il disposto del seguente Capitolo XI.
INDICE GENERALE

  • NORME GENERALI
  • ORGANI COLLEGIALI
  • ASSEMBLEE DEGLI STUDENTI
  • ASSEMBLEE DEI GENITORI
  • RAPPORTI SCUOLA - FAMIGLIA
  • CALENDARIO ORARIO SCOLASTICO VIGILANZA
  • FREQUENZA ALLE LEZIONI. ASSENZE. RITARDI. USCITE ANTICIPATE
  • ATTREZZATURE CULTURALI E DIDATTICHE. DIRITTO DI AFFISSIONE
  • USCITE DIDATTICHE. ATTIVITÀ INTEGRATIVE
  • VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI
  • INFRAZIONI E PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
  • PERSONALE ED ORGANI COMPETENTI AD IRROGARE SANZIONI DISCIPLINARI E RELATIVE PROCEDURE
  • RISARCIMENTO DEI DANNI AL PATRIMONIO DELL'ISTITUTO
  • DISPOSIZIONI FINALI
  • APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO
  • ABROGAZIONI
  • RICHIESTA DI ASSEMBLEA DI CLASSE
  • “PATTO DI CORRESPONSABILITÀ”
  • STATUTO DELLE STUDENTESSE E DEGLI STUDENTI
  • CARTA DELLE ATTIVITÀ DEGLI STUDENTI
  • REGOLAMENTO PER LE DEROGHE SULLA VALIDITÀ DELL’ANNO SCOLASTICO
  • REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI AD ESPERTI
TOP